Domenica 17 e venerdì 29 dicembre, alle 21, all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte a Firenze Lyric Dance Company porta in scena “Callas” di Alberto Canestro.

Il coreografo e direttore artistico della compagnia ha voluto celebrare l’immenso talento della leggendaria soprano portando in scena un gioco di specchi tra vita privata e artistica, dramma personale e vita da star della lirica quale lei fu nel corso della sua intera vita.

Il fascino e il glamour della più grande, dell’unica Diva della lirica, sono evidenziati dai magnifici costumi di scena, disegnati da Canestro in modo tale da essere elementi del movimento e della drammaturgia stessa.

“Sono entrato nella storia della Callas – spiega il coreografo – per conoscere al meglio la sua Arte ma anche la sua essenza di donna e di artista. Regina della lirica, diva del palcoscenico ma anche donna fragile, ammalata di nostalgia e tormentata in amore, Maria Callas diventa una icona della femminilità, sospesa tra forza e tenerezza, tra dolore ed esaltazione, semplicemente Maria insomma che Pier Paolo Pasolini descrisse nella sceneggiatura di Medea come “uccellino con potente voce d’aquila e aquila tremante”.

Ancora una potente rappresentazione del femminino per Canestro e la Lyric Dance Company pronta a dare il meglio in una location suggestiva come quella di Santo Stefano al Ponte.

Lo spettacolo è realizzato in co-produzione con Cross Media Group.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *