locandina-benessere-colonna-vertebraleIl mal di schiena affligge tantissime persone, di tutte le età e non fa differenza tra uomini e donne; i dolorosi sintomi possono ridurre decisamente la qualità di vita dei pazienti e diventare gli sgraditi compagni della vita lavorativa e di relazione.

La medicina e la chirurgia, però, hanno molte frecce al loro arco per intervenire e restituire al paziente affetto da ernia al disco o slittamenti o malformazioni della colonna vertebrale; si tratta di metodiche operatorie ormai collaudate ed efficaci da adottare quando i farmaci non bastano più o quando il problema rischia di diventare troppo doloroso se non addirittura invalidante.

Per avvicinare i pazienti alle nuove metodiche e per fornire una consulenza medica gratuita, il neurochirurgo dott. Michele Raguso e il suo staff saranno protagonisti alla Casa di Cura Santa Rita di ben due giornate dedicate al “Benessere della colonna vertebrale” che si svolgeranno il 18 e 19 marzo, dalle ore 9 alle 18 in via Appia ad Atripalda.

Saperne di più è facile, basta contattare la Casa di Cura Santa Rita al numero 0825 629011 o 629111 e prenotare la propria visita gratuita con il neurochirurgo dott. Michele Raguso.

Le patologie della schiena possono derivare da malformazioni, cattive abitudini posturali, sovrappeso, gravidanza, lavori pesanti, traumi; in questi e in tutti gli altri casi è da preferire la consulenza di uno specialista ai rimedi empirici che, oltre a non risolvere il problema, spesso inducono a dannose procrastinazioni rispetto al corretto approccio alla patologia. Sia che sia necessario l’intervento, sia che si possa limitare o risolvere il problema con altre metodiche meno invasive, in ogni caso un medico esperto come il dott. Michele Raguso saprà indicare ad ogni paziente la strada migliore da seguire per ritrovare il “Benessere della colonna vertebrale”.

Per saperne di più si può consultare il sito www.clinicasantarita.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *