IMG_1149Sabato 30 novembre su tutto il territorio nazionale ed anche in Irpinia sarà protagonista la solidarietà per la 17a edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.

L’iniziativa ha come sempre numeri imponenti. In tutta Italia si mobiliteranno più di 135.000 volontari, di cui un centinaio in Irpinia, in oltre 9000 supermercati per raccogliere alimenti a lunga conservazione come: olio, alimenti per l’infanzia, scatolame (pesce, carne, legumi, pelati e sughi). Questi alimenti saranno distribuiti ad oltre 8800 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, eccetera) che aiutano 1.800.000 persone povere.

I numeri sono inquietanti; in Italia, infatti, dal 2010 è aumentato del 47% il numero delle persone in condizione di povertà alimentare. Sono 4.068.000 persone, di cui 428.587 bambini di età inferiore ai cinque anni.

La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare è promossa dalla Rete Banco Alimentare Onlus; le ragioni di fondo di questo gesto di carità sono descritte nel testo delle “dieci righe”, tratte dal discorso di Papa Francesco all’Udienza Generale del 5 giugno 2013 e pensate per favorire un dialogo con tutti coloro che a vario titolo partecipano alla GNCA, «La vita umana, la persona non sono più sentite come valore primario da rispettare e tutelare, specie se è povera […]. Il consumismo ci ha indotti ad abituarci al superfluo e allo spreco quotidiano di cibo, al quale talvolta non siamo più in grado di dare il giusto valore, che va ben al di là dei meri parametri economici. […] Invito tutti a riflettere sul problema della perdita e dello spreco del cibo per individuare vie e modi che, affrontando seriamente tale problematica, siano veicolo di solidarietà e di condivisione con i più bisognosi. […] quando il cibo viene condiviso in modo equo, con solidarietà, nessuno è privo del necessario, ogni comunità può andare incontro ai bisogni dei più poveri».

Sullo sfondo aleggia inoltre lo spettro della drammatica riduzione delle risorse causata dalla chiusura, il 31 dicembre prossimo, del PEAD Programma europeo di aiuti alimentari agli indigenti dell’unione europea, per la fine delle scorte di sovrapproduzione agricola su cui si fondava il Piano. Dal 2014, perciò, il quadro rischia di essere diverso. La Commissione Europea, impegnandosi comunque a garantire un sostegno agli indigenti dell’Ue, ha elaborato la proposta di un nuovo fondo di aiuti europei per i bisognosi, il «Fead». Si tratta di un altro sistema e con una dotazione economica estremamente ridotta rispetto al passato. Ogni Stato membro potrà scegliere di utilizzare il proprio finanziamento per lottare contro una o più forme di deprivazione, senza necessariamente optare per il sostegno alimentare; per l’Italia si ipotizzano circa 35 milioni di euro all’anno.

Ecco i supermercati che in Irpinia aderiscono alla Colletta: FAMILA,Via Appia, Atripalda; DECO Mercato Ortofrutticolo di Atripalda; SISA, Via Appia 43, Atripalda; CARREFOUR MARKET,Via Tagliamento, Avellino; CONAD,Via Bellabona 100, Avellino; CONAD SUPERSTORE, Contrada Chiaira 12 SS7, Avellino; IPERCOOP, Via Pescatori, Avellino; DECO, Via Piave, Avellino; MAXI FUTURA, Via Serafino Pionati, Avellino; DECO,Centro Commerciale Partenio, Avellino (Picarelli); CONAD, Contrada Sambuco, Calitri; CONAD

SUPERSTORE, Località Cerrete, Lioni; CARREFOUR MARKET, Via Nazionale Torrette, Mercogliano; SISA, Via Marconi, Mercogliano; CASH & CARRY (DECO), Via San Michele, Mirabella; IPERMIRABELLA, Via Nazionale, Mirabella; DECO, Via Montedoro, Monteforte Irpino; LIDL, Via Rivarano 16, Monteforte Irpino; SIS, Via Taverna, Monteforte Irpino; PENNY MARKET, Via Nazionale Loc Alvanella, Monteforte Irpino; Pickup, Montella; EUROSPIN, Via delle Industrie, Pietradefusi; CRAI, Via Serroni 80, San Michele di Serino; SIDIS di Castelvetere + 2 Alimentari di Castelvetere.

Queste le Associazioni che partecipano con i loro volontari alla raccolta nei suddetti punti vendita; CONFRATERNITA S.MONICA, ATRIPALDA; ASSOCIAZIONE OPERATORI DI PACE, AVELLINO; ASSOCIAZIONE PROGETTO YESHUA, AVELLINO; ASSOCIAZIONE SOLIDALI E AFFINI, AVELLINO; BANCO SOLIDARIETA’ LA RETE, AVELLINO; PARROCCHIA S.MARIA DI COSTANTINOPOLI, BAGNOLI IRPINO; PUBBLICA ASSISTENZA, CAPOSELE; PARROCCHIA S. MARIA ASSUNTA, CASTELVETERE SUL CALORE; PARROCCHIA SANTA MARIA DEGLI ANGELI, CHIUSANO DI SAN DOMENICO; PARROCCHIA SAN FELICISSIMO, FORINO; PUBBLICA ASSISTENZA, GESUALDO; MISERICORDIA DEL PARTENIO, MERCOGLIANO; PARROCCHIA SS. PIETRO E PAOLO, MERCOGLIANO ; ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO SAN VINCENZO DE’ PAOLI, MIRABELLA ECLANO; FALCHI ANTINCENDIO, MONTEFORTE IRPINO; CONFRATERNITA DI MISERICORDIA DI MONTEMARANO; PARROCCHIA S.AMATO, NUSCO; SOCIETA’ S. VINCENZO DE’ PAOLI, PATERNOPOLI; CONFRATERNITA DI MISERICORDIA DI SAN MANGO SUL CALORE; CONFRATERNITA DI MISERICORDIA DI SANT’ANGELO DEI LOMBARDI; PARROCCHIA S.EUSTACHIO, SERINO; PUNTO GIOVANI, SERINO; PARROCCHIA S. MARIA E S. ALESSIO,VENTICANO e PARROCCHIA S.NICOLA DI BARI, VOLTURARA IRPINA.

Testimonial dello spot andato in onda su tutte le reti nazionali lo chef pluristellato Antonino Cannavacciuolo; chi vuole potrà inviare un sms da 1 euro al numero 45599.

Questo importante evento, che gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, é reso possibile grazie alla collaborazione dell’Esercito Italiano e alla partecipazione di decine di migliaia di volontari aderenti all’Associazione Nazionale Alpini, alla Società San Vincenzo De Paoli e alla Compagnia delle Opere Sociali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *